A #30MinutiPerTe è il tempo di Roberta Spoletini

Benvenuta Roberta,

che bello averti qui con noi oggi, ci racconti un po’ di te e del tuo essere counselor?

Mi sono resa conto di “avere la stoffa” per essere un counselor grazie alla mia scuola di formazione. Dopo una laurea in psicologia e un percorso analitico di 15 anni, la scuola mi ha permesso di sperimentarmi e di apprendere gli strumenti attraverso i quali operare nel rispetto dell’etica e della passione per l’individuo e la sua realizzazione. Ho sperimentato su di me cosa sia l’empatia, l’ascolto attivo, il giudizio e il rispetto dei tempi necessari per poter evolvere verso la migliore versione di me stessa. Quando ho iniziato questa professione ho avuto la conferma di essere nel mio ambito e di poter accompagnare il cliente in un percorso auto esplorativo che lo renda consapevole delle proprie caratteristiche, dei propri bisogni e aspettative. Un processo che permetta all’individuo di tornare alla guida della propria esistenza.

Come vedi il periodo che stiamo attraversando e come secondo te il counseling può aiutare le persone in questo periodo?

Il periodo che stiamo vivendo ci ha posto difronte a molti cambiamenti nelle nostre abitudini quotidiane che coinvolgono tutti gli ambiti della nostra vita da quello lavorativa, a quello familiare e sociale. In poco tempo le nostre consuetudini sono state modificate, il tutto a causa di una malattia incontrollabile che può colpire noi e i nostri familiari/amici. Questi cambiamenti uniti alla preoccupazione per la salute, sono un mix di per sé molto stressante che può andare ad incidere ulteriormente su delle situazioni personali critiche. Nella crisi si può scorgere anche un nuovo inizio e una nuova occasione. Intraprendere un percorso di counseling in questo momento potrebbe essere l’occasione per concedersi uno spazio per esprimere le  emozioni, senza giudizio, con l’empatia necessaria per scoprire le proprie risposte e risorse necessari per superare la difficoltà. Mai come in questo momento uno spazio per sé può rappresentare una grande occasione per comprendere meglio sé stessi per affrontare la vita con la giusta energia.

Per l’iniziativa offri il tuo supporto sul conflitto con i figli e il dolore per la perdita di una persona cara. Ce ne parli?

In questo momento di convivenza “forzata” tensioni già esistenti tra di noi e i nostri figli possono essere ulteriormente acuite.  O magari per la prima volta possiamo trovarci a dover gestire i loro malumori e sentirci impreparati. Il malessere dei nostri figli può sommarsi al nostro e il rapporto farsi molto teso, e vivere sentimenti di rabbia, impotenza e tristezza. Il percorso di counseling permetterebbe di esplorare i sentimenti suscitati da questo rapporto, in uno spazio di ascolto attivo e protetto. Senza giudizio il cliente potrà condividere il suo sentire e divenirne consapevole. Ciò permetterà di attivare un processo utile per individuare le proprie risorse per ristabilire un rapporto equilibrato e congruente con se stessi e i propri figli.

Purtroppo in questo periodo di emergenza sanitaria alcuni di noi possono aver perso una persona cara. Un evento drammatico e doloroso di per sé ma che in questo momento può essere ancora più difficile da vivere a causa della mancanza di alcuni momenti sociali di condivisione del dolore, come l’assistenza del malato, il rito funebre. Sono momenti molto importanti durante i quali abbiamo la possibilità di esprimere le nostre emozioni legate all’interrompersi del rapporto con la persona a noi cara. Al di là del naturale tempo necessario per poter rielaborare il lutto per la perdita della persona cara, il percorso di counseling con le sue caratteristiche può rappresentare un momento protetto durante il quale lasciare che le nostre emozioni possano fluire liberamente. Potersi concedere finalmente di crollare nel dolore e di sperimentarlo fino in fondo per poi lasciare lo spazio necessario all’insorgere di nuove emozioni legate al rapporto con la persona defunta. E scorgere cosa c’è ancora in noi di vivo di quel rapporto.

Se vuoi conoscere qualcosa di più della nostra protagonista di oggi: www.robertaspoletini.it

Grazie Roberta per essere stata qui con noi!

 

Mara W. Cassardo - Counselor

+39 3473443223

mwc@maracassardo.it

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top