Open post

SENSO VERO

Sedeva sulla sua poltrona preferita leggendo la cronaca cittadina. Stufo. Della crudeltà umana. Aveva passato una vita accettando quel che accadeva. Forse senza rifletterci più di tanto. Così preso dalla sua frenetica vita. Ora se ne rendeva conto. Ottenebrato. Insensibile o forse addirittura cieco di fronte alla sua consacrazione alla follia. Cieco di fronte...

Open post

SCONOSCIUTO

Era seduto su quella panchina da un po’. Un mazzo di fiori colorati tra le mani. Romanticismo. Certo qualcuno avrebbe potuto dirlo vedendolo lì. Sentiva gli sguardi di approvazione delle donne che passavano a braccetto. Si guardano complici e sorridevano. A lui. Gli si era avvicinato persino un signore un po’ avanti con gli...

Open post

CALMA

Ticchettare di pioggia e cinguettare di uccellini mentre rintocchi lontani scandivano l’ora. Ed era pace. Roberta si fumava una sigaretta sul terrazzo facendosi avvolgere dalle leggere spire di fumo. Nella calma. In una domenica come tante. Sentiva la serenità in mille pensieri. Perché comunque la mente non si fermava I progetti ribollivano. Mille ipotesi....

Open post

TEMPESTA

Era da tempo immemore che non stava così bene. Impossibile pensarlo anche solo un mese prima. Quando si sentiva una pantera in una gabbia stretta. Lasciò che il rumore del mare la trasportasse. Lo sciabordare delle onde sulla scogliera creava un frastuono rombante nelle sue orecchie, lei sorrideva. Appoggiata la tazza fumante alle labbra,...

Open post

VANIGLIA

Quando aprì gli occhi, la stanza era invasa da una luce strana. Pungente. Tra il vaniglia e il ghiaccio. Accidenti… non aveva ricordato di chiudere le persiane la sera prima. Allungò una mano e con un solo occhio aperto vide che erano appena le otto. Noooo… la sveglia avrebbe suonato dopo un’ora. Sbottò e...

Scroll to top