Chi Sono

Contaminazione. È la parola che anno dopo anno sento sempre più vera.

 

Mi chiamo Mara Wilma Cassardo e sono una Counselor con specializzazione sulle problematiche legate al contesto lavorativo.

Come persone abbiamo molteplici potenziali inespressi che vale la pena ascoltare e integrare nella nostra realizzazione. Per poter essere noi stessi e poter dare agli altri con autenticità.

Proprio la volontà di meglio comprendere le potenzialità umane mi ha portato a intraprendere studi per diventare Counselor. Non posso nello stesso tempo dimenticare le mie origini da persona pragmatica e il mio essere manager. La mia carriera mi ha portato a incontrare persone molto diverse e a respirare a pieni polmoni il mondo del successo talvolta sfrenato, anche con ritmi forse senza un senso, nel desiderio di arrivare a tutti i costi: dove? Sempre oltre. Più di vent'anni di esperienza in azienda sono stati anche questo, con la possibilità di vedere molteplici situazioni e difficoltà, gestire problematiche o anche viverle in prima persona.

La scrittura è entrata a far parte della mia vita dopo i trent'anni e ha rappresentato un modo per guardarmi dentro ed esprimere quel che sentivo. Ancora non lo sapevo quando ho iniziato, ma stavo facendo auto-analisi iniziando un percorso di maggiore comprensione. I miei libri, pur non essendo autobiografici, sono diventati uno specchio di quel che si muove dentro di me accade nella vita. E leggendoli so che più di una persona si è riconosciuta, perché affronto con semplicità le peculiarità umane  portando i miei personaggi lungo un percorso di evoluzione.

In modo naturale quindi il Counseling con l'analisi di sé ha arricchito la mia scrittura e la scrittura è diventata un supporto per le mie attività da Counselor: l'approccio narrativo in senso generale rappresenta esso stesso un modo per meglio comprendere il nostro 'perché' e dipanare le nostre storie, che sono uniche e importanti. Si tratta di una modalità che adotto nelle sessioni spostando l'attenzione dal problema alla persona che si trova ad affrontare un problema.

A ogni persona durante la vita può capitare di trovarsi in situazioni difficile da affrontare e gestire. Il luogo di lavoro è sicuramente uno dei contesti in cui ci imbattiamo in diverse problematiche. Può capitare di respirare il lavoro in ogni attimo della  giornata tanto da avere l'impressione di non pensare ad altro, talvolta neanche nei  sogni, di sentirsi fuori contesto, con la difficoltà di riallinearsi o volersi riallineare, di vivere conflitti con colleghi o responsabili tanto da perdere serenità. Si tratta semplicemente di esempi di situazioni in cui può accadere di trovarsi.

Il luogo di lavoro è peraltro il posto in cui trascorriamo gran parte della nostra giornata, ma non solo, perché la mancanza di serenità ci avvolge e si diffonde anche nel tempo rimanente della nostra giornata: il tempo per noi.

Quindi le relazioni, il lavoro o il nostro stare con noi stessi possono essere messi in discussione senza l’apparente capacità di venire a capo di una soluzione.

È in questi momenti che avere un aiuto può essere utile per raggiungere un nuovo equilibrio e una differente consapevolezza di sé. Capire come mai non stiamo bene, cosa possiamo fare per migliorare la nostra situazione, quali sono i nostri veri bisogni e quel che stiamo cercando di realizzare.

Questo è il contesto in cui agisco come Counselor, con empatia, senza giudizio e a supporto della persona, orientandomi principalmente al Counseling Umanistico esistenziale di Carl Rogers e al modello di Career Counseling di Mark Savickas.

Adoro tutto quel che è ammantato di mistero. Ma ancor di più se i segreti nascosti sembrano emergere vividi dalle foschie della fantasia quasi ad affermare la propria realtà. E poi li ritrovi lì, proprio di fronte a te.

E quale mistero può essere più ampio di quello dell’animo umano?

Penso che il raccontare storie possa essere un modo semplice per trasmettere concetti e valori complessi. Il romanzo, a differenza del saggio, permette di affrontare la lettura con più leggerezza e di conseguenza raggiungere un numero maggiore di persone.

Come il Counseling anche la scrittura e quindi la lettura possono essere delle vie per la guarigione di se stessi.

Scroll to top