Open post

GIULIA STAVA

Le trecce cadevano ancora umide di mare sulle spalle abbronzate. Così in silenzio Giulia si abbracciava le ginocchia. Era seduta sulla sabbia quasi fredda della giornata che stava finendo. E lo sguardo andava lontano. Alle increspature appena visibili all’orizzonte. Là dove il sole, pronto per tuffarsi, tingeva le acque di rosso e viola. Giulia...

Open post

IMMENSO ABBRACCIO

‘Tredici gradini per raggiungere l’illuminazione’, quel volantino di carta che aveva trovato nel tempio buddista vicino a casa era stato chiaro. Nonostante l’anonimo sfondo bianco, lo aveva attirato. Circuito. Convinto. Ed era partito. “Via da lì, non puoi affacciarti da quella finestra” la guida con una voce gracchiante da pappagallo aveva interrotto il silenzio...

Scroll to top