Ce la posso fare… ancora… e ancora?

Siamo delle macchine da guerra.

Lottiamo.

Corriamo.

Pretendiamo da noi stessi.

Perché il non farlo ci farebbe sentire in colpa.

Perché pensiamo che sia giusto così o forse che non sarebbe giusto fare il contrario.

E allora lottiamo ancora.

Corriamo ancora.

E pretendiamo un pezzo più.

Perché crediamo di potercela fare sempre e comunque.

Perché è la nostra mente a dircelo. E nella società in cui viviamo, tutto quel che dice la mente è vero. A discapito del resto.

E allora non importa se ascoltare la nostra mente significa mettere a tacere le emozioni, i disagi o anche i segnali che il nostro corpo ci dà. Andiamo avanti imperterriti.

Marciamo a passo spedito nell’epoca di Superman e Wonder Woman.

 

Fino a quando un ‘click’ ci blocca.

 

E dice basta. Decide lui per noi.

E allora si smette del tutto di correre, pretendere e lottare.

 

La cosa brutta è che se arriva quel click non ci sono alternative a rimedi più importanti, arrivando anche alle medicine.

 

Quindi?

 

Fermati un attimo.

Respira.

Guardati allo specchio e chiediti: come sto?

Mi sto ascoltando?

Ecco parti proprio da qui.

Dal capire di cosa hai bisogno, cosa ti muove e quindi cosa ti sta schiacciando adesso.

Hai bisogno di una mano per capirlo. Non vergognartene e cercala.

Ma non aspettare. Fai il primo passo.

 

Decidere di prenderti cura di te è il più gran regalo che ti puoi fare.

 

 

Mara W. Cassardo - Counselor

+39 3473443223

mwc@maracassardo.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top