Qual è il tuo bisogno?

Sì, parto da una domanda secca e complessa nella sua semplicità.

Quale bisogno stai cercando di soddisfare?

Forse ti chiederai come mai e quale possa essere l’interesse nel rispondere a questa domanda.

Forse non lo sai, ma quella sopra è la domanda cardine che ti porta a riconoscere le motivazioni che guidano il tuo comportamento. Quindi trovare la risposta migliora la tua vita.

Partiamo dall'inizio: il bisogno è uno stato di insoddisfazione che spinge l’uomo a procurarsi i mezzi necessari per porvi fine o limitarlo. Altro elemento da riconoscere è che ognuno ha bisogni derivanti dalla propria vita passata. Ce li si porta dietro e consapevolmente o inconsapevolmente si tenta di soddisfarli.

Si tratta di un insieme di inclinazioni e tendenze innate che rappresentano la nostra ‘natura essenziale interiore’. Una natura talvolta nascosta da retaggi culturali o condizionamenti sociali. Quindi non stupisce il fatto che da un lato non siano immediatamente identificabili, ma dall'altro non cessino di esercitare la sua influenza sulla vita di ogni individuo.

Una metafora per meglio spiegare: hai presente il magma che se anche non visibile gorgoglia e smuove la superficie della terra? Ecco, in maniera analoga i bisogni non cessano di esistere dentro di noi. Magari si trasformano, evolvono, ma non scompaiono.

In questo senso le scelte che fai, le strade che imbocchi e anche le persone che scegli come compagni di viaggio vengono identificate proprio in virtù della tua necessità di soddisfare i tuoi bisogni.

Quindi adesso dovrebbe essere più chiaro perché è fondamentale che tu li riconosca. È da lì che puoi capire il perché dei tuoi (e non solo) comportamenti e delle tue scelte.

Altro punto fondamentale. Se tenti di soddisfare i tuoi bisogni, devi porre attenzione a come cerchi di farlo.

Considerando una prospettiva più ampia, infatti, ti puoi muovere in maniera funzionale (in allineamento con l’identità del sistema e dell’ambiente) o disfunzionale (in conflitto con i valori fondamentali del sistema).

E cosa significa questo? Che se il soddisfacimento avviene in maniera disfunzionale potresti incorrere in problemi derivanti dal conflitto con il contesto.

Ultimo punto… il contesto lavorativo non fa eccezione in questi ragionamenti. Anche le scelte lavorative sono sottese alla ricerca del bisogno. Perché anche tu come individuo sei tale in tutti gli aspetti della tua vita.

Conclusione?

Partire da se stessi in maniera consapevole è il primo passo da fare.

 

Mara W. Cassardo - Counselor

+39 3473443223

mwc@maracassardo.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top